1135KbAbstractLa relazione d’aiuto nei contesti di cura è di fondamentale importanza per una efficace assistenza del paziente ed è costituita da prerequisiti definiti da Rogers, quali: autenticità, accettazione positiva, ascolto e comprensione empatica.1 Nonostante gli innumerevoli studi eseguiti in merito, nei contesti attuali viene dato poco spazio alla relazione preoccupandosi di più di sviluppare ottime capacità tecniche trascurando quelle relazionali. Su tali studi di Rogers si sono sviluppate delle ricerche che hanno fatto emergere un elemento importante del comportamento, l’assertività, componente questa ancora poco indagata che deriva dal latino asserere, affermare ed è quella competenza relazionale che permette di riconoscere le proprie sensazioni ed emozioni e di esprimerle con assoluta onestà agli altri nel rispetto reciproco. E’ una competenza fondamentale per lo sviluppo di capacità necessarie alla gestione di una relazione positiva con l’altro.2 Questo concetto nasce all’interno della psicologia clinica negli anni Sessanta e l’utilizzo di questo termine è dovuto a Wolpe (psichiatra sudafricano che è considerato una delle figure più influenti in ambito di Behavior Therapy), seppure il capostipite di vari studi sull’assertività generalmente è considerato Salter (psicologo americano che aveva individuato attraverso la “personalità inibita” la causa di varie patologie o disturbi del comportamento, soprattutto in riferimento alle relazioni sociali).3 Altri autori che si sono occupati attivamente di questo concetto sono stati Alberti (psicologo americano e editore di libri) ed Emmons (psicologo americano, autore di libri e docente universitario).

Del brand marchigiano Vittorio Virgili scegliamo un sandalo flat in morbido vitello nero con tagli laser e doppio cinturino alla caviglia. Tacco 8,5 cm rivestito pellee suola in cuoio a 162 euro (prezzo in saldo). Restando nelle Marche, Giovanni Fabiani propone un sandalo laserato in calf rosa con fondo cuoio e un sandalo specchio color oro con fondo sia in cuoio che in gomma a 169 euro (prezzo factory store) Un modello must have che ogni donna dovrebbe avere nella scarpiera la d Quest sono di tendenza le d con tacco medio e largo, comodissime ma sempre molto femminili.

In un San Giovanni, per esempio, i critici non hanno mai capito perché il santo volgesse lo sguardo verso destra, dove non c’è niente sulla tela. Si è scoperto solo con gli ultimi studi che lì doveva esserci un agnello, ma Caravaggio non ce l’ha messo. Forse era la fretta, forse era la volontà.