Per noi l dell dello spazio che condividiamo afferma il Presidente Baratta e l Common Ground a questo concetto direttamente ci riconduce. L lo strumento per realizzare quella res publica che luogo dei singoli che appartiene a tutti, essa l che metamorfizza la propriet privata in bene pubblico. Nelle conversazioni con Chipperfield mi parso di cogliere una preoccupazione: un desiderio di tornare a ricomporre l dell di fronte all spesso scomposto e deformato che si fatto della sua arte, pur con la sua complicit e per contro all diffuso uso mediocre e utilitaristico della non architettura..

His view was that ‘these descriptions are very ugly. It is offensive and an insult to our religion. There is no moderate or immoderate Islam. Times, Sunday Times (2008)The loss of your husband, and the situation in your country. Paige, Frances The Glasgow Girls (1994)There is logic too, but the trouble is that neither company is approaching the situation from a position of strength. Times, Sunday Times (2006).

They elected a conservative to replace Ted Kennedy, who by the way replaced John Kennedy. It is shocking. The question is what’s at the source of the shock. The Sun (2009)When does it come to an end for the man himself? Times, Sunday Times (2010)The wild orchids of summer are now coming up. Times, Sunday Times (2009)To win it is a dream come true. The Sun (2012)Maybe people will just come to eat.

AbstractLa teoria del trasporto ottimo è un ramo del Calcolo delle Variazioni che è di ricerca di varie aree matematiche, soprattutto analisi, probabilità e ottimizzazione ed ha recentemente ottenuto popolarità anche grazie al lavoro di Yann Brenier, meritevole di aver messo in luce, in un suo lavoro del 1987 intitolato Décomposition polaire et réarrangement des champs de vec teurs, profonde connessione con altre aree apparentemente più lontane, come lo studio delle PDE, la fuidomeccanica, l’economia, la geometria e l’analisi funzionale. Tale teoria nasce da un problema proposto da Gaspard Monge nel suo scritto Mémoire sur la théorie des déblais et des remblais (Trattato sulla teoria dei tagli e dei riempimenti)(1781), nel quale si chiede, dato un fissato volume di sabbia e una buca di eguale volume quale sia il “miglior” modo di spostare la sabbia dal cumulo alla buca, ovvero quale sia il modo di spostare la sabbia tale che ciascun granello subisca il minor spostamento possibile. Affrontando questo problema ingegneristico in modo astratto ed in ambito più generale si rappresentano i due volumi come due misure finite su assegnati spazi, mentre il lavoro viene espresso da una funzione, che prende il nome di “funzione costo”.