Pazienza allora se in questa cornice narrativa, a metà fra Looney Tunes e Mamma ho perso l’aereo, si muovono personaggi che il trattamento Gluck ha reso praticamente irriconoscibili: Peter Rabbit è un egocentrico manipolatore, più simile all’Alvin dei Chipmunks che al roditore originale, e intorno a lui si aggirano caratteri vagamente devianti, sballati, certamente inimmaginabili dalla timida scrittrice del Novecento. Ed è proprio qui, nel tratteggiare il mondo intorno a Peter, che Gluck e Lieber rivelano la loro anima più autentica e goliardica, con una serie di personaggi secondari che sembrano usciti da Animal House (non a caso la sequenza del party selvaggio nella casa di McGregor è il momento preferito dagli adulti): il maiale dandy preda dei suoi bassi istinti, la volpe hippie esibizionista, il gallo apocalittico che ogni giorno si sveglia nel panico pentendosi di “aver fecondato tutte quelle uova”. Personaggi riusciti, ma così poco potteriani da far venire il sospetto che Gluck e Lieber avrebbero girato, molto volentieri, tutto un altro film..

Adler A. J., Danielsen M., Robins D. M. Immagina un mondo fashion basato sulla circular economy e i valori della sostenibilità. Difficile? In Finlandia, Evelyn Mora (in foto), fondatrice della Helsinki Fashion Week crede sia possibile, continua a investire sui temi green e applica per prima il concetto dell’Eco Villaggio agli eventi fashion. Nasce così la prima settimana della moda 100% sustainaible che avrà luogo dal 20 al 25 luglio..

Anche quessto nuovo 2014 per me nasce più leggero di un paio o forse tre peduncolati. Uno m’ha lasciata piuttosto attonita e amareggiata ma è passato. La gente spesso ci mostra il lato più bello di se e noi ce ne lasciamo ammaliare, poi un giorno, per un motivo tra tanti, non recitano più la parte bella e lasciano venir fuori la faccia vera.

In 2016, made it possible to use 330 emoji to search the Bible. Even the mountains and the hills will burst into song before you; all the trees of the field will clap their hands. Isaiah 55:12 (CEB). Alla mia sinistra il fagottino continua la sua lotta con l’aria. Poveraccio mi fa’ una pena infinita. Chissà chi è, se ha qualcuno fuori che teme per la sua vita.

In un contesto da pratone, pieno di gente devastata e in un surround di immondiziole sparse e collassati per caldo e/o alcol e/o altro, sono stati un’apparizione. Una pseudo orchestrina che sembrava catapultata lì per caso direttamente da Buenos Aires, tutti vestiti di bianco, gli uomini in giacca bianca e cappello, le violiniste e tutto il resto. Insomma una specie di visione.