Ho iniziato fotografando la mia famiglia. A 25 anni ho scoperto che ritrarre mia madre, mio padre, i miei fratelli e gli amici mi consentiva di esprimermi come artista. E di scattare foto con un con molte emozioni dentro. I miei soliti lavoretti di piccolo spaccio e riscossione debiti sono diventati all’improvviso poco sicuri. Ditemi come cazzo deve fare un povero carabiniere a sbarcare il lunario. Penso a tutte queste stronzate mentre parcheggio davanti al ristorante di Saimir: il fottuto albanese ha un racket bello grasso e uno dei miei vecchi contatti stasera ci presenta.

Sedici anni. Eppure è come se chi scrive avesse già tutto vissuto, tutto visto e tutto creduto, ed ora disilluso e avvilito rivive quei sedici anni con l di chi non crede più a niente. Tanto da farle dire ad un certo punto: sembra di essere una diva del muto Sedici anni..

“I am very, very proud I am also Turkish and both of my parents are from Turkey. I was born in Germany and grew up there. By playing football I learned my different cultures and that is an advantage if you grow up as a person. Completano il look da festival: la felpa con cappuccio, una giacca a vento effetto metal, oltre a un body nero con una profonda scollatura sulla schiena. Per i ragazzi T shirt e pantaloncini tie dye, canottiere di cotone bianco con stampe stilizzate di Coachella e bermuda in denim a taglio vivo con dettagli biker. Per completare il look una camicia a maniche corte a stampa Ikat, perfetta insieme ad un paio di jeans sbiaditi..

My last visit here was for my friend Evi surprise birthday party. A couple of friends and I were planning it together. The planning part was not bad and they were attentive. Al corso ho potuto ampliare la mia visione di cosa significa per un’azienda essere sostenibile, ho approfondito la mia conoscenza su quali aziende si stanno impegnando per diminuire il loro impatto ambientale. Inoltre ho avuto modo di approfondire gli aspetti che influiscono direttamente sulla sostenibilità aziendale, ad esempio contrastare la contraffazione e monitorare la filiera sono azioni necessarie per garantire che la produzione avvenga nelle condizioni migliori possibili per le persone e per l’ambiente Sono le parole di Chiara Gruppioni, ora impegnata in stage presso il CSR department di Gucci a Scandicci grazie alla sua vittoria al contest Vogue Talents per New Sustainable Fashion 2017. Chiara Gruppioni è una delle partecipanti alla prima edizione del corso dedicato alla sostenibilità firmato daconsorzio interuniversitario per l formazione nel campo della moda fondato nel 2007 da Università Bocconi, Università Cattolica e Politecnico, apre ora le iscrizioni alla sua seconda edizione, che prenderà il via27 agosto e terminerà18 settembre, dopo 80 ore di lezione in inglese al Campus Bovisa del Politecnico di Milano, cui si aggiungerannoclass discussions e company visit.