Etc.Woke up with a headache. Again. “Hell, better file some copy to the paper”, I thought. Times, Sunday Times (2016)The average pet owner forks out 200 a year. The Sun (2016)Who the lucky owner will be is anyone’s guess. Times, Sunday Times (2016)DOG owners leave their pets home alone for a total of six weeks a year.

Ascoltando il disco secondo questa prospettiva sarà più difficile sminuirne il senso ed il valore, per quanto marginali possano essere. L tra i due frontman, i palchi condivisi in giro per il mondo negli ultimi quindici anni, sono stati una ragione più che sufficiente per spingerli a scrivere e suonare qualche canzone pop insieme, ed è così che vanno inquadrati i dodici brani dell Poi certo si potrebbe contestare che l non sia riuscito proprio benissimo, visto che come ho scritto nel pezzo sfruttando la metafora dei layered drink i singoli contributi creativi si stagliano un po troppo nettamente all dei vari pezzi, lasciando un di somma delle parti piuttosto che di sintesi. Alcuni episodi richiamano apertamente i Gorky altri sono indiscutibilmente Teenage Fanclub oriented, mentre solo in un paio di casi il mix è davvero sbalorditivo.

Nastassja Kinski, Isabella Rossellini, Amber Valletta, Tatjana Patiz, Madonna, Linda Evangelista, Milla Jovovich e Uma Thurman sono solo alcuni tra i volti che hanno avuto il privilegio di essere scolpiti dallo sguardo indagatore di Peter Lindbergh. Nato nel 1944 a Lissa, vive oggi tra Parigi, New York e Arles. uno dei fotografi di moda più accreditati e richiesti al mondo, anche se non tutti sanno che la sua prima vera passione è stata la pittura.

Ma Oscar o non Oscar, a McQueen non gliene fregava molto. Nonostante l’aria da duro, aveva un cuore tenero, per esempio, in occasione di alcuni film pretese dalla produzione la fornitura di 10 rasoi elettrici e svariate dozzine di blue jeans. In seguito si scoprì che aveva spedito la merce al riformatorio di Chino dove aveva trascorso una piccola parte della sua vita.Dopo essere stato diretto dal grandissimo Henry Hathaway in Nevada Smith (1966), sparò al cuore delle donne interpretando il ladro gentiluomo ne Il caso Thomas Crown (1968) di Norman Jewison, aggiudicandosi un’altra nomination ai Golden Globe come miglior attore in una commedia in Boon il saccheggiatore (1969) di Mark Rydell, ma rifiutandosi di dividere il set con Paul Newman in Butch Cassidy (1969): lo scontro fra titani era solo rimandato.Scampò per miracolo alla strage satanica che Charles Manson fece durante la cena hollywoodiana in casa Polanski (uccidendo la gravida moglie del regista polacco Sharon Tate), solo perché all’ultimo minuto rinunciò all’invito per un incontro (più che galante.