Alle soglie del Nuovo Millennio, la ragazza esordisce sul grande schermo nel perverso noir, La maschera di scimmia, indossando la divisa da liceale di una studentessa scomparsa. Nel 2004, la giovane consegue numerosi riconoscimenti tra cui l’Australian Film Institute Award come migliore attrice protagonista collezionando avventure sessuali nel dramma adolescenziale, Somersault. Successivamente, tradisce la sua amata Sovrana, Cate Blanchett, in Elizabeth The Golden Age e spalleggia il disertore Ryan Phillippe in Stop Loss. About 47% of these are 100% polyester…