Ci siamo accorti che l’appetito degli investitori internazionali oggi è condizionato dall’immagine che l’Italia ha dato di sè ma anche che i dubbi di ogni possibile investitore si dissolvono quando arriva nel nostro Paese e scopre l’arte e in generale il made in Italy. Negli anni gli investitori si sono allontanati a causa dell’eccessivo focus sui problemi del nostro Paese legati alle condizioni macroeconomiche, all’instabilità politica o al debito pubblico. Ma l’Italia ha un grande potenziale inespresso: ce ne siamo…