5MbAbstractDiversi esperimenti recenti di fisica fondamentale, come alcuni per la ricerca del doppio beta decay senza neutrini oppure per la ricerca di materia oscura, sono basati sulla rivelazione di fotoni nel lontano ultravioletto (FUV), come la scintillazione di gas nobili quali Argon (128 nm) o Xenon (175 nm). Lunghezze d’ onda di questo tipo può risultare arduo con i tradizionali fotomoltiplicatori a vuoto (PMT) per via della riduzione della loro efficienza in quella regione dello elettromagnetico, oltre ad un’elevata probabilità…