E’ OVVIO che in uno stupro c’è una violenza fisica attuata dal più forte, ma è decisamente poco plausibile l’idea secondo cui tale violenza possa produrre un reale vantaggio per il violentatore. Se il violentatore non fosse già mentalmente dissociato e quindi represso nella sua capacità di esprimersi sessualmente, non proverebbe nemmeno eccitazione di fronte alle proteste o al silenzio carico di odio di una donna non partecipe. Con questo, non voglio dire che gli stupri (compresi quelli consumati in…